Menu
Prenota
fr en pt it jp zh Tel. +33 (0)1 43 29 31 50 accesso Paris
X

Visita il quartiere Odeon

Visita il quartiere Odeon

hotel-paris-6eme-arrondissement

A soli due passi dall'hotel, l'Odeon offre l'ambiente ideale per scoprire l'anima di Parigi. Al margine della Montagne-Sainte-Geneviève e di Saint-Germain-des-Prés, il quartiere che brilla per la sua giovinezza e animazione, rivendica sia la vita intellettuale sia il relax. Bar, ristoranti, caffè-concerti, cinema, teatri... Carrefour de l'Odeon è il incrocio su cui convergono molte attività, presidiato dalla statua di Danton.

All'incrocio si trova l'entrata del cortile Commerce Saint-André. Questo passaggio ha una pavimentazione irregolare e le vestigia delle mura di Filippo II di Francia. Inoltre, vi trova tra molti negozi e ristoranti con insegne antiquate, il Café Procope. Aperto nel 1688, questo caffè sarebbe il più antico di Parigi. È uno dei luoghi più noti di Parigi, appuntamento delle belle menti. La Fontaine, Voltaire e gli enciclopedisti Rousseau e Beaumarchais sedevano ai suoi tavoli, come Marat, Danton, Robespierre e Bonaparte durante la Rivoluzione, e Musset, George Sans, Verlaine... più tardi.

Dall'altra parte del nostro hotel, Place de l'Odéon è stata creata nel 1779 sui terreni dell'Hôtel de Condé. Le facciate sobrie e raffinate delle case abbelliscono la piazza semicircolare. Al n.1 c'era una volta il Café Voltaire (dal 1779 al 1956) dove si incontrarono molti scrittori. Delacroix, Musset, Vallès, Verlaine, Mallarmé, Rodin, Gide, Valéry e molti altri erano degli habitués.

Il più importante sulla piazza è ovviamente il teatro. Esso fu costruito su ordine del re nel 1782 per conto della Comédie-Française. Questa nuova scena, costruita nel gusto antico dell'epoca, viene quindi chiamata Théâtre-Français. Maria Antonietta lo inaugura il 9 aprile 1782. Qui fu rappresentata per la prima volta La folle giornata o Il matrimonio di Figaro di Beaumarchais (1784) ed ebbero luogo le prime rappresentazioni in inglese di Shakespeare sul continente (1827).

Nel corso degli anni, esso è diventato il più antico teatro-monumento in Europa ad essere ancora attivo nei suoi locali originali. Luogo di tradizione, il Teatro dell'Odeon non ha mai perso il contatto con la creazione contemporanea. Negli anni 1960, Barrault vi ha creato o prodotto opere di Beckett e Genet. Nel 1983, sotto la guida di Giorgio Strehler, il Teatro dell'Odeon diventò il Teatro dell'Europa. Ora è diretto da Stéphane Braunschweig, che ha riaffermato l'ambizione di essere un sito di produzione di spicco, ma anche un teatro d'arte così com'è praticato in tutto il continente, per tutti pubblici.

Miglior prezzo del mese:

Miglior prezzo disponibile

Rimane 1 camera

Non disponibile

Durata minima del soggiorno

Chiuso all'arrivo

Chiuso alla partenza

Il vostro soggiorno:

Numero di notti:

 

Altri siti:

Nessuna disponibilità

Totale stimato:

Nessuna disponibilità